2017 - Proroga validità del Documento di Piano

Il Documento di Piano del Piano di Governo del Territorio del Comune di Dalmine ha raggiunto la naturale scadenza in data 27 marzo 2017, essendo trascorsi cinque anni dalla sua efficacia, avvenuta con la pubblicazione dell’avviso di approvazione sul B.U.R.L. del 28 marzo 2012.

L'art. 8, comma 4, della Legge Regionale 11 marzo 2005 n. 12 e s.m.i., così come sostituito dalla Legge Regionale 4 giugno 2013, n. 1 recita “Il documento di piano ha validità quinquennale ed è sempre modificabile”.

La legge regionale 28 novembre 2014, n. 31 come modificata dall’art. 1, comma 1, L.R. n. 26.05.2017, n. 16 stabilisce all'art. 5 comma 3 che i Comuni in occasione della prima scadenza del Piano, ne adeguano i contenuti alle disposizioni della legge sul consumo del suolo.

La Regione Lombardia non ha ancora concluso il procedimento di integrazione del PTR con le previsioni di cui all’articolo 19, comma 2, lettera b bis), della L.R. 12/2005, come introdotto dall’articolo 3, comma 1, lettera p), della stessa L.R. 31/2014 e s.m.i.

Ciascuna Provincia e o Città metropolitana dovrà adeguare il PTCP e gli specifici strumenti di pianificazione territoriale alla soglia regionale di riduzione del consumo di suolo, ai criteri, indirizzi e linee tecniche di cui all'articolo 5 comma 2 della L.R. 31/2014 e s.m.i. e ai contenuti dell'articolo 19 della LR.12/2005, entro ventiquattro mesi dall'adeguamento del PTR di cui al comma 1.

Successivamente all'integrazione del PTR e all'adeguamento dei PTCP, e in coerenza con i contenuti dei medesimi, i Comuni adeguano i propri PGT alle disposizioni della legge L.R. 31/2014 e s.m.i.

L'art. 5, comma 5, ultimo periodo della legge regionale 28 novembre 2014, n. 31 e s.m.i., nel caso in cui “la validità dei documenti di piano dei PGT comunali la cui scadenza è già intercorsa può essere prorogata di dodici mesi successivi all'adeguamento della pianificazione provinciale e metropolitana di cui al comma 2, con deliberazione motivata del consiglio comunale, da assumersi entro dodici mesi dall'entrata in vigore della legge regionale recante "Modifiche all'articolo 5 della legge regionale 28 novembre 2014, n. 31”, prevede la facoltà per i consigli comunali di prorogare la validità del Documento di Piano, proroga che è destinata ad operare per 12 (dodici) mesi successivi all'adeguamento degli strumenti urbanistici sovracomunali, per consentire di procedere all'adeguamento del documento di piano in coerenza con il PTR e PTCP; pertanto si ritiene opportuno mantenere la possibilità di approvare varianti generali o parziali del documento di piano e piani attuativi in variante al documento di piano.


ALLEGATI