La CittÓ Greppiana

 

“Percorrendo i larghi viali alberati che si inoltrano nei diversi quartieri residenziali di Dalmine sono rintracciabili ancora oggi i segni di una città che a partire dagli anni Venti del Novecento, sotto la mano di un unico artefice, è progressivamente cresciuta intorno all’area già allora occupata dalla Società Anonima Stabilimenti Dalmine. In quegli anni, e precisamente in un arco di tempo che va dal 1925 al 1941, un periodo altamente significativo in Italia per le note vicende politiche e sociali che investirono tutto l’arco della cultura nazionale e, in particolare, l’architettura, l’architetto milanese Giovanni Greppi (1884-1960) fu incaricato dall’amico  Mario Garbagni, allora presidente della, di progettare l’intero insediamento intorno all’industria, venendo così a creare un insediamento, oggi chiamate One Company Town.”

 

La firma di Giovanni Greppi a Dalmine si ritrova su importanti opere come il Municipio, la chiesa, la fontana monumentale, i quartieri Garbagli e Leonardo da Vinci, il dopolavoro, la casa di riposo, il palazzo della direzione della Società Dalmine, la mensa operai.

 

Il P.G.T. (Piano Governo del Territorio) individua un ambito territoriale fortemente caratterizzato dalla presenza di edifici progettati da Giovanni Greppi, che costituiscono la matrice formale e fondativa del centro della città. Città che sarebbe sorta successivamente dall’unione dei Comuni di Mariano al Brembo, Sforzatica e Sabbio Bergamasco.

 

L’Amministrazione comunale ha così dato il via a un primo progetto di “ristrutturazione evolutiva” dell’architettura dell’inizio del XX secolo di Dalmine, con lo studio intitolato “Valorizzazione della città Greppiana” condotto della Facoltà d’Ingegneria dell’ateneo bergamasco, con l’obiettivo di far emergere i valori architettonici e ambientali degni di essere evidenziati e conservati, indicando nel contempo la procedura progettuale necessaria alla loro riconoscibilità, trasformazione, ma nel contempo permettere ai residenti di adeguarsi a standard abitativi più attuali.

 

 

 

 

RIFERIMENTI:

Piazza Libertà n.1, 1° Piano, Sede

Tel: 035-6224878

Fax: 035-6224814

e-mail: cittagreppiana@comune.dalmine.bg.it