Disabili - Servizio di formazione all′autonomia  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

La finalità del servizio è favorire l’inclusione sociale della persona potenziando o sviluppando le sue autonomie personali. Il servizio contribuisce inoltre all’acquisizione di prerequisiti di autonomia utili all’inserimento professionale che dovrà avvenire in raccordo con i servizi deputati all’inserimento lavorativo.

La progettazione del servizio è pensata in tre moduli ben distinti con durate differenti:

  • 1° modulo: formativo della durata massima di tre anni
  • 2° modulo: di consolidamento della durata massima di 2 anni previsto e riservato a coloro che non abbiano raggiunto pienamente, durante il percorso del modulo formativo, gli obiettivi previsti dal progetto individualizzato.
  • 3° modulo: di monitoraggio riservato a persone che hanno concluso il percorso di consolidamento o che, pur non avendo frequentato alcun modulo, necessitano, di interventi di sostegno temporaneo da parte dello SFA, per affrontare nuove situazioni di vita o situazioni di crisi.

La tipologia degli interventi prevede la strutturazione della seguente offerta progettuale:

a.    Laboratori educativi: contesto educativo protetto in cui vengono svolte attività ludico-ricreative e occupazionali

b.    Progetti del tempo libero: una serie di iniziative e/o attività che si sostanziano principalmente nel tempo libero.

c.    Progetti mirati di territorio (PMT): attività socio-educative che il disabile attua in autonomia in contesti territoriali non specifici per disabili, quali ad esempio biblioteche, mense, oratori, scuole, ecc. L’inserimento in un’agenzia non comporta alcun riconoscimento economico a favore del disabile in quanto non si caratterizza come intervento occupazionale-lavorativo.

d.    Progetti in agenzie territoriali: inserimento, in modo continuativo e con la presenza costante dell’educatore, di un piccolo gruppo di disabili in un’agenzia territoriale che non si connota come servizio specifico per disabili ma che fornisce servizi a carattere sociale, educativo e culturale.

CHI   

Il Servizio Formazione all’Autonomia accoglie cittadini dalminesi con disabilità, di età compresa tra i 16 e i 35 anni e/o cittadini dalminesi di età anche superiore ai 35 anni con esiti da trauma o da patologie invalidanti che necessitano di un Progetto Educativo Individualizzato.   

COME      

Per accedere al servizio è necessario presentare formale domanda all’assistente sociale consegnando anche la documentazione sanitaria e non relativa alla persona con disabilità. La domanda verrà accolta e valutata dall’èquipe socio-educativa del servizio che poi predisporrà un Progetto Educativo Individualizzato a favore della persona con disabilità.

QUANTO

È previsto un costo solamente per i laboratori educativi; il costo è di € 36,41 per i laboratori di durata fino ai 6 mesi e di € 52,01 per i laboratori che superano i 6 mesi fino a una spesa massima di € 156,04 per chi accede a più laboratori. Si precisa che la quota a carico dell’utenza non copre i costi derivanti da attività integrative con finalità ricreative (es. biglietti per l’accesso al cinema, biglietti per il trasporto pubblico, ecc.) che rimangono quindi a carico del singolo utente.

COSA FARE

La domanda di inserimento presso lo SFA può essere presentata dall’interessato o da un familiare di riferimento.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

Lo SFA è funzionante dal lunedì al venerdì e garantisce un’apertura di  almeno 46 settimane all’anno con un orario giornaliero che varia da progetto a progetto, secondo la calendarizzazione programmata annualmente.

I periodi di chiusura sono previsti per le vacanze natalizie ed estive, stabiliti in sede di  programmazione generale all’inizio dell’anno.

La sede del servizio è in Via Cinquantenario, 4.

RIFERIMENTI NORMATIVI

Delibera Regionale 7433 del 13 giugno 2008 - Definizione dei requisiti minimi per il funzionamento delle unità di offerta sociale “Servizio di formazione all’autonomia per le persone disabili”

Carta dei Servizi del Servizio di Formazione all’autonomia approvata con Delibera della Giunta comunale n. 30 del 14 marzo 2013


CHI :  

UFFICIO SERVIZI SOCIALI


Palazzina Ex San Filippo Neri, Via Asilo, 4

RESPONSABILE :  

Daniela Albergoni

Versione Stampabile Versione Stampabile