14/10/2021 - C′è un tempo da scoprire

«Biblioteca e teatro rimettono al centro la cultura dopo la fase più buia dell’emergenza sanitaria con un programma che è tutto una sfida: ritrovare il tempo della bellezza e dell’intelligenza, il tempo da passare insieme agli altri come quello dell’interiorità, il tempo per il sapere, il capire, lo scoprire. In una parola, la cultura». Lo afferma il Vicesindaco e Assessore alla Cultura, Istruzione, Comunicazione e Digitalizzazione di Dalmine, Gianluca Iodice.
 
«La pandemia - continua - ha contribuito a rendere la nostra vita più lontana dagli altri, meno avvezza alla socialità, meno curiosa del nuovo e dell’ignoto: più chiusa, insomma. Quanti di noi si sono abituati a passare ancora più tempo in compagnia delle serie TV? Allora apertura è la parola chiave per tutti noi, per aprire le menti e gli orizzonti, motivo per cui abbiamo scelto di sfidare la Città a scoprire (o a ri-scoprire) il tempo da dedicare alla cultura e, in fondo, alla parte più profonda di sé. Questa prima parte – fino a dicembre – è solo il primo assaggio e purtroppo risente dei limiti imposti dalla situazione pandemica. Ma c’è ancora tanto da scoprire con la cultura di Dalmine».
 
Si parte il 23 ottobre con tre iniziative: la mattina, l’inaugurazione di “DigEducati” (che vedrà un presidio a Dalmine); nel pomeriggio, in Biblioteca, lo spettacolo per i più piccoli “Le canzoni del cappello”; in serata, a teatro, lo spettacolo della rassegna “ComicoTeatro” (realizzata in collaborazione con Ambaradan) “Cose che mi sono capitate… ancora” con Gene Gnocchi. Il calendario di questi mesi comprende musica, teatro per grandi e piccini, letture, giornate di gioco. Novità di quest’anno, gli incontri con autori di livello nazionale, come Marco Balzano il 17 novembre. Il 4 dicembre ci sarà quello con Enaiatollah Akbari, protagonista del romanzo di Fabio Geda “Nel mare ci sono i coccodrilli”: «Si tratta di una linea di lavoro sostanzialmente nuova per Dalmine e che abbiamo deciso di esplorare come forma di promozione della lettura».
 
Il programma pubblicato (e in distribuzione presso tutte le famiglie) riguarda gli appuntamenti fino a dicembre, ma si proseguirà anche nei mesi successivi. Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.
 
Per info e prenotazioni cliccare QUI

ALLEGATI