Voucher sociali per l′accesso ai Centro Diurno Anziani  

CHE COSA È E A CHE COSA SERVE :  

Il voucher sociale CDI è un titolo economico, fino ad un massimo di € 11,00 al giorno, spendibile per l’accesso ai Centri Diurni Integrati (CDI) accreditati dall’Ambito Territoriale, abbattendo i costi a carico degli utenti.

Finalità dell’intervento è favorire la libera scelta nella ricerca del servizio e sostenere economicamente l’anziano che accede ad un centro diurno integrato.

CHI          

Soggetti ultrasessantacinquenni, residenti a Dalmine, che necessitano di assistenza continuativa ma che non richiedono un inserimento residenziale.

COME      

La domanda avviene presentando l’apposito modulo di richiesta “voucher CDI” e la dichiarazione sostitutiva della situazione economica (ISEE), in carta libera. Entrambi i moduli  vengono forniti dall’assistente sociale comunale.

L’assistente sociale fornirà le informazioni utili per l’inserimento nei diversi CDI e raccoglierà la domanda di voucher sociale che verrà inoltrata all’Ambito Territoriale di Dalmine.

Sarà poi il personale dell’Ambito che comunicherà all'utente l'accettazione o meno della domanda.

QUANTO

Nel caso di inserimento in strutture diurne, il costo sarà abbattuto della quota del voucher spettante al beneficiario in relazione alla propria situazione economica (ISEE); la parte rimanente del costo sarà poi a carico dell’utente e del Comune di residenza, sulla base della regolamentazione approvata da ogni ente.

COSA FARE

La domanda di voucher sociale per l’accesso ai CDI, unitamente alla dichiarazione ISEE, và riconsegnata all’ufficio servizi sociali del Comune di residenza, debitamente compilata sia dal medico curante che dall’interessato o dai suoi familiari.

La domanda può essere presentata dall’interessato o da un famigliare di riferimento.

INFORMAZIONI AGGIUNTIVE

L’esito della domanda di voucher sociale viene comunicata dall’Ambito Territoriale entro massimo 60 giorni dalla data della presentazione della domanda.

Per accedere al voucher sociale è necessario che l’anziano sia non sia beneficiario di altro buono sociale e abbia un indicatore della situazione economica equivalente ISEE (reddito IRPEF, valore di fabbricati e terreni, BOT, depositi bancari e postali, ecc.) non superiore a € 20.229,62..

L’entità del voucher giornaliero è differenziato in relazione alle fasce ISEE e può variare da € 3,00 a € 15,00.

Le fasce della situazione economica equivalente e l’entità del buono possono essere modificati dall’Assemblea dei Sindaci.

RIFERIMENTI NORMATIVI

L. n.328/2000

Criteri di erogazione del voucher CDI approvati dall’Assemblea dei Sindaci il 28 giugno 2010.


CHI :  

UFFICIO UFFICIO COMUNE PIANO DI ZONA


Palazzina ex San Filippo Neri, Via Asilo, 4

MariaRosa Foresti

RESPONSABILE :  

Mauro Cinquini

Versione Stampabile Versione Stampabile